Convenzione Provincia Regionale di Ragusa

Il servizio di assistenza specialistica, a carattere istituzionale e di interesse pubblico, trova realizzazione nel contesto scolastico e formativo, attraverso attività che vanno ad integrare funzioni e compiti che la stessa scuola persegue.

Nello specifico le attività della Cooperativa, si concretizzano in interventi di operatori specialistici, entro un coordinamento e organizzazione funzionale di tutte le risorse.

L’assistente all’autonomia e alla comunicazione personale integra la propria attività a quella di altre figure (docenti curriculari, insegnanti di sostegno e personale ATA), non sovrapponendo compiti e funzioni ma valorizzando i diversi ambiti di competenza.

Il servizio di assistenza specialistica si realizza attraverso interventi i cui obiettivi si definiscono e si differenziano sulla base delle peculiarità di ciascun caso, finalizzati alla promozione di una cultura dell’inclusione di tutta la scuola.

Sottolineamo che la Cooperativa non promuove una presenza dell’operatore accanto allo studente nell’ottica della copertura di ore di permanenza a scuola. Anche là dove le autonomie del soggetto sono molto limitate dalla patologia, fuori da un’ottica assistenzialistica, il nostro operatore svolge un’azione che concorre, insieme a quella di altri, all’integrazione ai processi del contesto scolastico, alla qualità del progetto di vita dello studente e alla qualità della relazione tra la scuola e l’alunno.

In questi anni la Cooperativa ha verificato che l’assistenza specialistica può e deve rispondere sempre meglio alle esigenze di sviluppo del contesto formativo, con l’attenzione ai percorsi individualizzati degli alunni con disabilità.

Per alcuni studenti, i cui livelli di autonomia entro il contesto scolastico sono critici, promuoviamo una mediazione per comunicare e attivare processi di scambio e condivisione.

Per altre situazioni in cui lo studente ha raggiunto competenze a convivere con le regole scolastiche e in cui il contesto sa rispondere meglio alle esigenze dell’alunno, l’assistente opera monitorando i processi di relazione nei gruppi e attivando strategie per prevenire eventi critici, supportando la scuola e il corpo docente nella programmazione individualizzata.

Nella realizzazione del servizio, la cooperativa si pone come fine ultimo tutte quelle attività d’integrazione, in grado di sviluppare e rafforzare le competenze cognitive e relazionali dei singoli, oltre che il senso di responsabilità del gruppo, valorizzando la funzione educativa di relazioni efficaci tra pari e facendo della classe stessa una risorsa per l'apprendimento, uno strumento di crescita e di cambiamento.

 

La cooperativa sociale Pallium effettua il servizio di trasporto scolastico per disabili, che fa parte degli interventi promossi dal Comune di Comiso e della Provincia Regionale di Ragusa, così come previsto dagli articoli 13 e 26 della legge 104/92.

Obiettivo specifico del Servizio è contribuire ad una maggiore autonomia della persona disabile, garantire il diritto allo studio e all’istruzione, favorire l’assolvimento dell’obbligo scolastico, assicurando il trasporto dal domicilio dell’utente ai luoghi di studio e viceversa.

Possono essere utenti del trasporto scolastico tutti gli alunni che a causa di una minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata, progressiva o temporanea, non possono utilizzare i normali mezzi di trasporto pubblico.
Il servizio riguarda sia gli alunni della scuola dell’obbligo e dell’infanzia  che frequentano istituti situati nel territorio del Comune di Comiso, sia gli alunni che frequentano la scuola media superiore presso i Comuni di Vittoria, Acate, Santa Croce Camerina e Comiso.